Questo sito contribuisce alla audience di

Merenptah

faraone egiziano della XIX dinastia (1234-1220 a. C.). Figlio e successore di Ramesse II, nel quinto anno di regno sconfisse, in una clamorosa battaglia a Per-ir, nella zona del Delta occidentale, una coalizione di popoli provenienti dalla Libia, ma di diversa origine. È anche probabile che egli sia intervenuto in Palestina, come sembrerebbe testimoniare la cosiddetta Stele di Israele, rinvenuta a Tebe nel tempio funerario del re, in cui si parla di popoli palestinesi vinti e sottomessi. In tale stele è la prima menzione egiziana di “Israele”, ma non vi si trova alcun argomento decisivo per risolvere la controversia tra quanti pensano che Merenptah sia il faraone dell'Esodo e quanti sono di parere contrario.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti