Questo sito contribuisce alla audience di

Mergòzzo

comune nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola (12 km da Verbania), 204 m s.m., 27,85 km², 2038 ab. (mergozzesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro posto sulle sponde del lago omonimo, piccolo bacino separatosi dal Lago Maggiore nel sec. IX, in seguito alle esondazioni del fiume Toce. Nel territorio sono stati trovati reperti romani. Seguì le vicende dell'Ossola inferiore, passando dai conti di Biandrate al comune di Novara e ai Visconti. Nel 1466 fu infeudato ai Borromeo, ai quali rimase fino all'annessione allo stato sabaudo.§ Nel borgo, con piccole strade e case in pietra, si trovano la chiesa di Santa Marta, edificio in pietra viva (sec. IX), e la secentesca parrocchiale dell'Assunta.§ L'economia si basa sul turismo (villeggiatura estiva, escursionismo e sport nautici: vela, windsurf, sci nautico e pesca sportiva), sulla floricoltura e soprattutto sull'estrazione e lavorazione di marmo e granito.§ Nei dintorni, a Candoglia, si trova la famosa “Cava Madre” da cui fu estratto il marmo rosa donato nel 1390 da Gian Galeazzo Visconti per la costruzione del Duomo di Milano. A Montorfano, la chiesa romanico-lombarda di San Giovanni (sec. XII) è in granito con copertura in beola e l'Antiquarium espone reperti di insediamenti preromani e romani.

Media


Non sono presenti media correlati