Questo sito contribuisce alla audience di

Millay, Edna Saint Vincent

poetessa statunitense (Rockland, Maine, 1892-Austerlitz, New York, 1950). Autrice, agli inizi della sua carriera, di liriche essenzialmente introspettive fra cui si segnalano due raccolte, A Few Figs from Thistles (1920; Qualche fico dai cardi) e The Harp Weaver and Other Poems (1923; Il tessitore d'arpa e altre poesie, premio Pulitzer), la Millay andò col passare degli anni aprendo il suo discorso poetico a temi e problemi più radicati nella realtà storica del suo tempo. Pure non si allontanò, per quel che riguarda le soluzioni formali, dai modelli riconosciuti e stereotipi. Tra la produzione del secondo periodo vanno segnalati The Murder of Lidice (1942; L'assassinio di Lidice) e Collected Lyrics (1943).

Media


Non sono presenti media correlati