Questo sito contribuisce alla audience di

Mistry, Rohinton

scrittore indiano di origine parsi (Bombay 1952). Trasferitosi in Canada nel 1975, Mistry, nei suoi romanzi, torna spesso alla sua terra d'origine, ambientando i suoi racconti nelle metropoli indiane dei nostri giorni; nel tentativo di fissare un'immagine, una radiografia dei cambiamenti e delle trasformazioni della società indiana contemporanea non attinge dal misticismo e dal fiabesco mondo indiano le sue ispirazioni, ma piuttosto dalla quotidianità sociale e politica. Dalle sue opere traspare la coscienza di uno scrittore ancora saldamente legato alla cultura parsi: è la classe media indiana la protagonista di ogni suo romanzo, in bilico fra tradizione e modernità, così come la ricerca di identità culturale e spaziale per una parte di loro, i Parsi, in quella moltitudine di etnie e di lingue che compone lo Stato indiano. Il romanzo che gli è valso riconoscimenti internazionali come il Commonwealth Writers Prize e il Governor General's Award, Such a Long Journey (1991; trad. it. Un lungo viaggio), non si discosta dal suo tipico realismo, legando insieme problematiche politiche, sociali e nazionali Se nei racconti di Swimming Lessons and Other Stories from Firozsha Baag (1992) dipinge le vite semplici degli abitanti di condomini, con soffitti da riparare, gabinetti pieni di infiltrazioni, in A Fine Balance (1996; Un fine equilibrio) riesce a fondere vita privata e storia pubblica, con quel suo realismo spesso definito stendhaliano o dickensiano. In Family Matters (2002) Mistry ha raccontato una vicenda caratterizzata da piccoli conflitti familiari all'interno della comunità Parsi di Bombay.

Collegamenti