Questo sito contribuisce alla audience di

Moldova, György

narratore e sociografo ungherese (Budapest 1934). Esordì come scrittore nel 1955 con alcuni racconti su riviste letterarie e con una commedia musicale, Per piacere, Girolamo, rappresentata nel 1962. In collaborazione con J. Gantner scrisse nel 1959 la sceneggiatura del film Il giovedì dell'amore. Il suo primo libro, Il campione straniero, uscì nel 1963. Un particolare successo ha ottenuto inoltre sia col romanzo storico-sociale ambientato nell'Ungheria contemporanea travagliata dalla trasformazione sociale e dalla rivoluzione (L'angelo oscuro, 1964) sia nella satira sociale (L'ufficio maledetto, Il pulcicida DDD, Cani di gomma, L'elefante alla guerra, L'incrociatore tascabile). Fra le altre sue opere: Quaranta predicatori (1975), Mandarino, il celebre vagabondo (1976), Il maiale parlante (1978), Strudel alla zucca e al papavero (1982), Dieci dozzine (1985), Il frutto del tuo seno (1986).