Questo sito contribuisce alla audience di

Montalvo, Juan

scrittore ecuadoriano (Ambato, Tungurahua, 1833-Parigi 1889). Talento precoce, si educò in Europa nelle idee liberali. Tornato in patria nel 1860, svolse un'intensa attività giornalistica e partecipò alla lotta politica contro i dittatori García Moreno e Veintemilla, dai quali fu costretto all'esilio. Un dramma di contenuto politico, El dictador (1870), le Catilinarias (1880), violenta requisitoria contro Veintemilla, Siete Tratados (1883), saggi su temi di carattere morale e filosofico, e, soprattutto, Capítulos que se le olvidaron a Cervantes. Ensayo de imitación de un libro inimitable (1885), costituiscono le sue opere principali.