Questo sito contribuisce alla audience di

Monteprandóne

comune in provincia di Ascoli Piceno (28 km), 273 m s.m., 26,36 km², 10.354 ab. (monteprandonesi), patrono: san Nicolò (6 dicembre).

Centro tra le valli del torrente Ragnola e del fiume Tronto. Fondato da profughi dell'antica città di Truentum, nel Medioevo fu feudo di signori locali e nel 1292 si sottomise ad Ascoli. § Tratti di mura castellane, con torrioni e porte, circondano il nucleo antico. Il Palazzo Comunale conserva una notevole raccolta dei Codici di San Giacomo. Nella collegiata di San Nicola di Bari è un crocifisso ligneo del sec. XIV; nel convento di Santa Maria delle Grazie vi è una raccolta di opere d'arte sacra. § È centro di produzione e di commercio di prodotti ortofrutticoli; pregiata la produzione di vini DOC (falerio e rosso Piceno). L'industria opera nei settori meccanico, siderurgico, dell'arredamento, della lavorazione del legno e delle calzature.