Questo sito contribuisce alla audience di

Mora

famiglia di scultori spagnoli attivi in Andalusia nei sec. XVII e XVIII. I suoi principali esponenti sono Bernardo (Porreras, Palma di Maiorca, 1614-Granada 1684), autore di varie statue per l'arcivescovo di Granada (Ecce Homo, S. Michele), e soprattutto il figlio José (Baza 1642-Granada 1724). Sensibile agli influssi di A. Cano, questi eseguì numerosi crocifissi e statue policrome in legno (S. Tommaso d'Aquino, S. Teresa, nella cattedrale di Cordova; Dolorosa, nel convento di Las Maravillas a Madrid), opere non prive di ricercatezza (frequente l'uso di ciglia vere, occhi e lacrime di cristallo, ecc.) ma anche di gusto popolare nell'intenso patetismo, in conformità ai temi e allo spirito della Controriforma. Fu anche attivo a Madrid, ricevendo nel 1666 la carica di scultore del re.

Collegamenti

. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->