Questo sito contribuisce alla audience di

Nòve giórni di un anno

(Devjat'dnej odnogo goda). Film sovietico (1961) di Michail Romm. Forse l'opera più lucida, impegnata e moderna del periodo del disgelo. Liberando il cinema narrativo da ogni rigido schematismo didascalico, Romm affronta con indipendenza e profondità dialettica un dibattito sulla vita, l'amore, la scienza. La posizione dei protagonisti mette in luce uno scontro ideologico e morale, tra fisici in un centro atomico, in cui Romm inserisce le posizioni eterodosse di un personaggio (raffigurato da Innokenti Smoktunovskij) al limite della provocazione ironica e di uno svagato cinismo.

Media


Non sono presenti media correlati