Questo sito contribuisce alla audience di

Nadar

pseudonimo dello scrittore, caricaturista e fotografo francese Félix Tournachon (Parigi 1820-Marsiglia 1910). Dopo aver collaborato con caricature a riviste umoristiche, fondò la Revue comique (1846) e aprì a Parigi uno studio fotografico. Con le sue doti di attento cronista, di brillante disegnatore, di fotografo esperto (fu tra i primi a intuire le possibilità espressive del nuovo mezzo) realizzò sotto il titolo di Panthéon Nadar una galleria di oltre 300 ritratti di letterati e artisti, fra cui Balzac, Gautier, Baudelaire, Poe, Delacroix, Corot, Manet, Daumier. Sensibile alle novità nell'arte e al progresso scientifico e tecnico, fu sostenitore dei pittori impressionisti (dal 1874 ospitò nel suo studio in boulevard des Capucines la loro prima esposizione), della musica wagneriana, della poesia di Baudelaire, al quale dedicò un saggio uscito nel 1911; nel 1858 realizzò da un aerostato le prime fotografie aeree, che egli stesso propose di utilizzare per rilievi topografici. La sua opera letteraria comprende romanzi (Le miroir aux alouettes, 1859), articoli, novelle e un libro di ricordi (Quand j'étais photographe, 1900).

Media


Non sono presenti media correlati