Questo sito contribuisce alla audience di

Nicèforo III

Botaniate, imperatore bizantino (m. 1081). Esponente dell'aristocrazia militare in rivolta contro l'imperatore Michele VII, fu proclamato imperatore dai suoi soldati in Anatolia (1078) e con l'appoggio turco marciò su Costantinopoli, prevenendo i rivali Niceforo Briennio e Niceforo Basilicio, pure proclamati imperatori dai soldati in Tracia. Costretto Michele VII ad abdicare, entrò nella capitale e venne incoronato. Per legittimare l'usurpazione, sposò Maria d'Alania, moglie di Michele VII, prima ancora che rimanesse vedova. Già in età avanzata, non seppe impedire la conquista dell'Anatolia da parte dei Turchi Selgiuchidi, che l'avevano appoggiato, e il distacco dell'Armenia, né contenere le rivolte militari suscitate dai pretendenti al trono. Fallita nel 1080 una di queste, capeggiata da Niceforo Melisseno con aiuti turchi, ebbe successo quella capeggiata da Alessio Comneno, già fautore di Niceforo III e personalità militare e politica d'alto livello. Alessio costrinse Niceforo III ad abdicare e gli succedette nell'impero.

Media


Non sono presenti media correlati