Questo sito contribuisce alla audience di

O'Gorman, Juan

architetto e pittore messicano (Coyacán 1905-Città di Messico 1982). Allievo di Villagrán García, fu tra i seguaci di un rigoroso funzionalismo di tipo lecorbusieriano e tra i primi a introdurre in Messico lo stile internazionale (casa e studio per Diego Rivera a San Ángel, 1929-35; casa per J. Castellanos, 1934). Sulla sua formazione tuttavia ebbero un peso determinante la matrice nazionale e gli influssi dell'arte didattica e rivoluzionaria di Diego Rivera; dal 1933 egli venne operando infatti una mediazione tra funzionalismo e socialismo, propugnando la necessità di un'architettura popolare e utilitaria (vari progetti per case di lavoratori; realizzazione di 28 scuole). Infine, dopo il 1952, pervenne al rifiuto dell'architettura contemporanea, considerata astratta, accettandone solo alcuni aspetti costruttivi e caricandola di affreschi e mosaici che si ispirano alla tradizione nazionale prespagnola, nei quali si rivela artista fantasioso e dotato di istintivo gusto coloristico (mosaici per le facciate della biblioteca dell'Università di Città di Messico, 1952; casa dell'artista a San Ángel, compenetrata con una grotta, 1956).

Media


Non sono presenti media correlati