Questo sito contribuisce alla audience di

Olivéto Lucano

comune in provincia di Matera (73 km), 546 m s.m., 31,47 km², 587 ab. (olivetesi), patrono: san Cipriano (12 agosto).

Centro situato alla sinistra del torrente Salandrella, sulle pendici orientali del monte La Croccia. Appartenne al vescovo di Tricarico, come attesta una bolla pontificia del 1060; fu poi dei Cavalieri di Malta e di diversi feudatari. Nella parte alta dell'abitato è la chiesa Madre, con impianto basilicale romanico a tre navate.§ L'agricoltura produce olive, cereali e foraggi. È diffuso l'allevamento (ovini, caprini) e si pratica lo sfruttamento dei boschi.§ Sul monte La Croccia sono i resti dell'antica città lucana di Gallipolis (con materiale ceramico dei sec. VI-IV a. C., tratti di mura, avanzi dell'acropoli) e di un borgo fortificato medievale.

Media


Non sono presenti media correlati