Questo sito contribuisce alla audience di

Onfale

(greco Omphálē; latino Omphăle). Mitica regina di Lidia nella tradizione dell'antica Grecia. Onfale rappresenta l'alterità rispetto al mondo greco, e in questa alterità è immerso Ercole che dovrà superarla per accedere al modo d'essere dei Greci. L'eroe presta un servizio presso Onfale, ottenendo alla fine la liberazione. Il rapporto tra Onfale ed Ercole è spesso configurato anche come un rapporto amoroso. § A originali ellenistici risalgono le pitture pompeiane nelle quali Onfale, indossando la pelle di leone e appoggiata alla clava, guarda con irrisione Ercole che si muove ebbro tra menadi e amorini, oppure dorme o siede a filare. Analoghe raffigurazioni si hanno in mosaici, rilievi, gemme e sculture di età romana; in queste ultime Onfale è di solito nuda, con clava e pelle leonina (statuetta di Onfale danzante al Museo Capitolino; dama romana di età severiana raffigurata come Onfale ai Musei Vaticani).

Media


Non sono presenti media correlati