Questo sito contribuisce alla audience di

Opie, Julian

artista inglese (Londra 1958). Dopo essersi diplomato presso il Goldsmiths' College di Londra nel 1982 si dedica a tempo pieno all'attività artistica, seguendo un percorso che ha origine negli oggetti prodotti in serie dall'industria. La sua produzione non passa inosservata e già nel 1983 la Lisson Gallery di Londra organizza la sua prima mostra personale. Opie si impone come uno dei più promettenti talenti dell'arte contemporanea britannica, soprattutto nel campo della scultura, consolidando la sua reputazione con le partecipazioni alla Kunstverein di Colonia del 1984 e a Documenta VIII a Kassel, nel 1987. Tra le più importanti esposizioni personali dedicate a Opie ricordiamo quelle allestite alla Kohji Ogura Gallery in Giappone (1991) e alla Hayward Gallery di Londra (1993) e alla Tate Gallery di Liverpool (1998). Nel 1993 ha partecipato alla XLV Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia nella sezione Macchine della Pace e, nel 1996, è stato uno dei protagonisti dell'importante rassegna antologica Un siècle de sculpture anglaise allestita a Parigi dalla Galerie nationale du Jeu de Paume.

Media


Non sono presenti media correlati