Questo sito contribuisce alla audience di

Ortiz, Adalberto

poeta e narratore ecuadoriano (Esmeraldas 1914-2003). Si fece conoscere nel 1940 con i poemi di tema afro e mulatto (raccolti poi in Tierra, Son y Tambor, 1947; Terra, suono e tamburo) e nel 1947 con il forte romanzo realista Juyungo, tragica ed emblematica storia di un negro ecuadoriano, narrata nello stile di Dos Passos. Scrisse poi altri poemi (Camino y Puerto de la angustia; La strada e il porto dell'angoscia; El animal herido; L'animale ferito, 1959) e testi narrativi (Los contrabandistas; I contrabbandieri, 1952; El espejo y la ventana, 1967; Lo specchio e la finestra,1970 e La envoltura del sueũo, 1992; L'involucro del sogno).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti