Questo sito contribuisce alla audience di

Palàia

comune della provincia di Pisa (38 km), 240 m s.m., 73,82 km², 4536 ab. (palaiesi), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro situato tra le valli dei fiumi Arno ed Era. Antico castello, dal sec. XII sotto la giurisdizione di Pisa (ma per metà di proprietà dei vescovi di Lucca), nel 1406 passò sotto Firenze, di cui seguì le vicende. § Al Medioevo risalgono la parrocchiale di Sant'Andrea, con portale duecentesco e all'interno pregevoli statue del Trecento, la Porta Fiorentina adiacente alla trecentesca chiesa di Santa Maria e il Palazzo Comunale. Isolata dall'abitato sorge la pieve gotica di San Martino, del sec. XIII, rimaneggiata nell'Ottocento. § L'agricoltura produce uva, frutta, ortaggi, legumi, patate e soprattutto olive; attivi sono l'avicoltura e il commercio di semi da prato. L'industria è sviluppata nei settori calzaturiero (tomaifici), meccanico di precisione, dell'abbigliamento e della pelletteria.