Questo sito contribuisce alla audience di

Palmer, Samuel

pittore e incisore inglese (Newington, Londra, 1805-Redhill, Surrey, 1881). L'incontro con William Blake nel 1824 fu decisivo per la maturazione del suo stile, caratterizzato da forti suggestioni fantastiche e visionarie. Ritiratosi a Shoreham nel Kent (1827-32), produsse in questo periodo le sue migliori composizioni paesistiche su temi agresti e pastorali, trasfigurati da una notevole carica mistica e simbolica (Un giardino a Shoreham, 1829, Londra, Victoria and Albert Museum; Il melo magico, 1830, Cambridge, Fitzwilliam Museum). Trattò gli stessi soggetti con svariate tecniche come acquerelli, acqueforti, seppie, dipinti a olio.

Collegamenti