Questo sito contribuisce alla audience di

Paradisi, Agostino

letterato ed economista italiano (Vignola, Modena, 1736-Reggio nell'Emilia 1783). Le sue Lezioni di economia civile, tenute all'università di Modena, ebbero influsso determinante sulle riforme illuministiche del ducato estense. Esponente maggiore della scuola oraziana modenese, che alla vuota sonorità di C. I. Frugoni contrapponeva una più impegnata ricerca di contenuti filosofici e religiosi, tentò, nelle sue liriche (Versi sciolti, 1762), di esprimere gli ideali illuministici in un ritmo pacato e discorsivo, di gusto tipicamente neoclassico. Lasciò inoltre una Scelta di alcune eccellenti tragedie francesi tradotte in verso sciolto (1764) e alcuni saggi (Sopra lo stato presente delle scienze e delle arti in Italia, 1767; Saggio metafisico sopra l'entusiasmo delle belle arti, 1769).