Questo sito contribuisce alla audience di

Parler, Peter

architetto e scultore tedesco (? ca. 1330-Praga 1399). Figlio di Heinrich, dopo aver collaborato col padre a Gmünd, nel 1353 fu chiamato a Praga dall'imperatore Carlo IV per completare la cattedrale di S. Vito, iniziata da Mathieu d'Arras, opera cui attese fino alla morte. Pur mantenendo l'impianto del predecessore, Peter vi introdusse una struttura di volte a nervature intrecciate e di costoloni volanti (che hanno fatto supporre un viaggio dell'architetto in Inghilterra) destinata a diffondersi in tutta la Germania. Importante anche la sua attività di scultore all'interno della cattedrale (tombe dei Prĕmyslidi nel coro; busti-ritratto nel triforio del coro); egli esercitò una profonda influenza sulla scultura tardogotica boema con l'esempio delle sue figure massicce, vigorosamente realistiche, dalle forme salde rivelate dai gonfi panneggi. A Praga Peter costruì anche il ponte Carlo (1357) sulla Moldava; a Kolín il coro della chiesa di S. Bartolomeo (1360).