Questo sito contribuisce alla audience di

Pernùmia

comune in provincia di Padova (20 km), 9 m s.m., 13,16 km², 3717 ab. (pernumiensi o pernumiani), patrono: santa Giustina (7 ottobre).

Centro alla sinistra del canale della Battaglia. Di origine romana, dipese da Monselice (sec. XI) e conobbe a partire dal sec. XIII un notevole sviluppo. § Nella parrocchiale di Santa Giustina (1780) si conservano un altare di A. Bonazza e dipinti di Bernardo Strozzi e Francesco Apollodoro e uno attribuito a Luca Giordano. Villa Maldura, trasformata nell'Ottocento, è circondata da un vasto giardino. Fuori dall'abitato si trova l'oratorio della Trinità, dovuto a Lorenzo da Bologna, con affreschi di Jacopo da Montagnana. § L'agricoltura produce cereali, uva da vino (vini DOC, in particolare bagnoli), mele, pere e foraggi. L'industria opera nei settori conciario, meccanico, tessile, elettrotecnico, della lavorazione dei metalli, del legno e dell'abbigliamento.