Questo sito contribuisce alla audience di

Persèfone (opera musicale)

(Perséphone) melodramma di I. Stravinskij, dedicato alla regina degli Inferi, su testo di A. Gide, rappresentato all'Opéra di Parigi il 30 aprile 1934 dalla compagnia di Ida Rubinstein con la coreografia di Kurt Jooss. Il termine melodramma, voluto dall'autore, va inteso nel senso, che ha fuori d'Italia, di recitazione con musica: il personaggio di Persefone è infatti affidato a un'attrice, che ha un ruolo mimato, parlato e danzato. Canta solo Eumolpo, con funzioni di narratore. Secondo l'interpretazione che Gide diede del mito, Persefone scende volontariamente nel regno dei morti per recare loro conforto; presa poi da nostalgia della terra, vi torna periodicamente. L'opera è il frutto più maturo dello Stravinskij neoclassico: in essa il recupero di stilemi del passato avviene in un clima di austera misura e di stilizzata espressività.