Questo sito contribuisce alla audience di

Petrosino, Giusèppe

poliziotto statunitense di origine italiana (Padula, Salerno, 1849-Palermo 1909). Emigrato a New York, riuscì a sventare un complotto organizzato contro il procuratore generale della città; venne così assunto nella sezione italiana della polizia internazionale della quale divenne ben presto capo in seguito ai suoi successi. Famoso in tutto il Paese, gli fu dato l'incarico di indagare sulla serie di delitti compiuti dalla manonera: per questo venne inviato a Palermo per trovare collegamenti fra delinquenza americana e mafia, e qui fu assassinato.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti