Questo sito contribuisce alla audience di

Piòvera

comune in provincia di Alessandria (16 km), 86 m s.m., 15,64 km², 736 ab. (pioverini), patrono: san Michele Arcangelo (ultima domenica di settembre).

Centro della pianura alessandrina, situato sulla destra del basso corso del fiume Tanaro. Sorto intorno a una pieve tra i sec. VIII e IX, fu fortificato sotto il Ducato di Milano. Fu feudo degli Omodei e nel 1652 passò ai Balbi di Genova. Nel 1748 fu annesso ai domini dei Savoia.§ Vi sorge il massiccio castello Balbi, che fu dei Visconti e conserva una torre della struttura trecentesca; il resto del complesso è frutto di trasformazioni e restauri del sec. XVII e successivi. Nella parrocchiale di San Michele Arcangelo (sec. XVII) si trova un monumentale altare marmoreo del 1765.§ L'agricoltura produce cereali, barbabietole, ortaggi e foraggi per l'allevamento. L'industria è presente nei settori dell'oreficeria, della pelletteria e delle lavorazioni meccaniche.

Media


Non sono presenti media correlati