Questo sito contribuisce alla audience di

Predari, Francésco

poligrafo italiano (Griante, Como, 1809-La Spezia 1870). L'eclettismo della sua formazione, i suoi diversi interessi culturali si riflettono in un'opera multiforme che spazia dalla filosofia alla storia e alla letteratura, dal diritto alla matematica e alla fisica. Editore e commentatore dell'opera di Vico (La sorte di Vico nel sec. XVIII, 1836), direttore dell'Antologia italiana, sovraintendente dell'Enciclopedia popolare, scrisse, oltre a romanzi e monografie, vari saggi, tra cui: Origine e vicende degli zingari (1841), Origine e progresso delle lingue orientali (1842), I primi vagiti della libertà in Piemonte (1861).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti