Questo sito contribuisce alla audience di

Preganziòl

comune in provincia di Treviso (7 km), 12 m s.m., 22,89 km², 14.706 ab. (preganziolesi), patrono: sant’ Urbano (25 maggio).

Centro situato tra i fiumi Sile e Zero. Possesso dei vescovi di Treviso (sec. X), nel 1146 fu assegnato al capitolo del duomo e nel 1389 passò a far parte dei domini di Venezia.§ Nell'abitato sorgono alcune delle più eleganti residenze dell'aristocrazia della Serenissima: villa Goffrè (detta “la Colombina”), villa Taverna e villa Albrizzi (ora Franchetti), settecentesche, con ampi parchi; la villa Marcello risale all'Ottocento e ha un bel parco disegnato da G. Balzaretti. La parrocchiale conserva una tavola di Andrea da Murano.§ L'economia si basa sull'agricoltura (frutta, barbabietole da zucchero, cereali, foraggi), l'allevamento bovino e l'industria, attiva nei comparti meccanico (apparecchi medicali di precisione), elettrotecnico, tessile, ottico, alimentare, dell'arredamento (mobili), dell'abbigliamento, della lavorazione dei metalli, dei materiali lapidei, del legno, delle materie plastiche.

Media


Non sono presenti media correlati