Questo sito contribuisce alla audience di

Prestinari, Marcèllo

generale italiano (Casalino, Novara, 1847-Monte Portecche, Asiago, 1916). Ufficiale dei bersaglieri, dopo aver preso parte nell'Italia meridionale alla lotta contro il brigantaggio, combatté in Eritrea sia dopo Dogali (1887) sia nelle ultime operazioni compiute contro Menelik. Distintosi a Coatit (31 gennaio 1895), fu promosso maggiore e destinato al comando del forte di Adigrat che dopo la battaglia di Adua difese strenuamente finché, il 4 maggio 1896, venne liberato dal generale Baldissera. Durante la prima guerra mondiale ebbe il comando della brigata Etna alla testa della quale cadde combattendo contro l'attacco austriaco dell'altopiano di Asiago. Medaglia d'oro alla memoria.

Media


Non sono presenti media correlati