Questo sito contribuisce alla audience di

Prudenzani, Simóne

rimatore italiano (Prodo, Orvieto, dopo il 1360-Orvieto ca. 1440). Visse a Orvieto, alla cui vita pubblica prese parte tra il 1387 e il 1440. Esponente della letteratura giocosa, scrisse il Saporetto, corona di 184 sonetti, che ha per argomento un lieto soggiorno di due settimane nel fantasioso paese di Buongoverno. Alle prime due parti, d'impostazione frivola e mondana (Mundus placidus, Mundus blandus), subentrano le ultime due (Mundus tranquillus, Mundus meritorius) in cui si discetta di religione e di morale, di scienza e di filosofia. L'opera comprende anche 18 novelle in forma di ballata (il cosiddetto Sollazzo), che costituiscono un libro nel libro e preludono alla canzone a ballo quattrocentesca. Il Saporetto ha avuto fortuna, nella storia del costume, come testimonianza della vita elegante e gaia della società aristocratica del tempo, e offre ai musicologi un prezioso materiale di studio per la varietà delle danze e degli strumenti musicali descritti.