Questo sito contribuisce alla audience di

Ptuško, Aleksandr Lukič

regista cinematografico sovietico (Lugansk, Ucraina, 1900-? 1973). Autore nel 1935 del primo lungometraggio a pupazzi della storia del cinema, Il nuovo Gulliver (in cui tuttavia figuravano anche riprese “dal vero” e un attore), mise nel dopoguerra le sue virtù scenografiche e coloristiche e la sua maestria negli effetti speciali al servizio di una produzione spettacolare e fiabesca per ragazzi (Il fiore di pietra, 1946) ch'ebbe molto successo anche in Italia. Restituì con magnificenza il folclore popolare e l'epos delle antiche (Sadko, 1953, Leone d'argento alla Mostra di Venezia; Ilja Muromec, 1956, titolo it. Il conquistatore dei Mongoli; Sampo, 1959, tratto dal ; Le vele scarlatte, 1961; Il racconto dello zar Saltan, 1967; Ruslan e Ljudmila, 1972-73, dal poema di Puškin).