Questo sito contribuisce alla audience di

Róssi, Pàolo (calciatore)

calciatore italiano (Prato 1956). Centravanti formatosi nella Juventus nel ruolo di ala destra, ha esordito in serie A nel 1975 nelle file del Como. Nel 1976-77 è passato al L. R. Vicenza, con cui si è laureato capocannoniere del campionato nel 1977-78 (24 reti). Al termine della stagione 1979-80, giocata nel Perugia, ha subito una squalifica di due anni per il coinvolgimento nello scandalo delle scommesse. Tornato alla Juventus, è rientrato nell'aprile 1982 e, in maglia bianconera, ha conquistato due scudetti (1981-82 e 1983-84), una Coppa Italia (1982-83), una Coppa dei Campioni (1984-85), una Coppa delle Coppe (1983-84), una Coppa Intercontinentale (1985) e una Supercoppa europea (1984). Lasciata Torino, ha giocato una stagione nel Milan (1985-86), prima di chiudere la carriera nel Verona (1987). Ha debuttato in Nazionale nel 1977 e, in maglia azzurra, ha collezionato 48 presenze, realizzando 20 reti. Ha fatto parte della squadra campione del Mondo nel 1982, laureandosi capocannoniere del torneo con 6 reti. Nel 1982 gli è stato anche assegnato il Pallone d'Oro.

Media


Non sono presenti media correlati