Questo sito contribuisce alla audience di

Rabdocèli

sm. pl. [sec. XIX; da rabdo-+greco kôilon, cavità]. Ordine (Rhabdocoela) di Platelminti Turbellari che hanno l'apparato digerente rettilineo e la bocca situata in corrispondenza dell'estremità anteriore del corpo. Lunghi da meno di 1 mm a pochi mm, hanno il corpo snello e diafano, ricoperto da un'epidermide cigliata. Vivono sia in acqua dolce sia in mare; fra questi ultimi il genere Fecampia, che vive come parassita esterno di Crostacei. Questo ordine, molto vasto e diversificato, è stato suddiviso in quattro sottordini, fra cui i Temnocefalidi e i Caliptorinchi.

Media


Non sono presenti media correlati