Questo sito contribuisce alla audience di

Rajbèrti, Giovanni

scrittore dialettale italiano (Milano 1805-Monza 1861). Primario chirurgo dell'ospedale civico di Monza, esordì come poeta nel 1836 con una traduzione in dialetto milanese dell'Arte poetica di Orazio di cui successivamente tradusse tre satire (1837, 1839, 1841). Autore di argute poesie dialettali (Le strade ferrate, Il marzo 1848, El pover Pill, I fest de Natal), rivelò un umorismo bizzarro e una bonaria ironia in alcune operette: La prefazione alle mie opere future (1838), Il volgo e la medicina (1840), Il gatto (1845), La coda (1846), l'Arte di convitare spiegata al popolo (1850-51), Il viaggio di un ignorante a Parigi (1857).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti