Questo sito contribuisce alla audience di

Rapóne

comune in provincia di Potenza (75 km), 838 m s.m., 29,14 km², 1203 ab. (raponesi), patrono: san Vito (15 giugno).

Centro situato alla destra del fiume Ofanto. Di antica origine (come testimoniano nei dintorni resti di un insediamento preromano), partecipò all'insurrezione ghibellina del 1268 e in seguito fu feudo, tra gli altri, dei Sanseverino, dei Carafa e dei D'Anna. Fu danneggiato dal terremoto del 1980.§ L'abitato, di aspetto medievale, conserva palazzi con portali decorati e la chiesa di Santa Maria ad Nives, con un crocifisso ligneo del Settecento. Nei dintorni è l'antica cappella di San Michele, rimaneggiata.§ L'agricoltura produce cereali, ortaggi, frutta e uva da vino; è diffuso l'allevamento ovino. È fiorente l'artigianato del ferro battuto.

Media


Non sono presenti media correlati