Questo sito contribuisce alla audience di

Reich, Wilhelm

psicanalista austriaco (Dobrzcynica, Galizia, 1897-Lewisburg, Pennsylvania, 1957). Laureatosi in medicina all'Università di Vienna (1922) con una specializzazione in neuropsichiatria, già nel 1920 era stato ammesso nella Società viennese di psicanalisi e aveva iniziato la collaborazione con S. Freud che durò fino al 1930. Prima aiuto, poi vicedirettore del Policlinico psicanalitico, studiò le cause sociali delle nevrosi, organizzando una rete di consultori d'igiene mentale e sessuale a Vienna e in seguito a Berlino dove si stabilì nel 1930. All'avvento del nazismo, si recò in Danimarca e in Norvegia e dal 1939 negli Stati Uniti su invito della Società americana di medicina psicosomatica. Nel 1942 a New York fondò l'Orgone Institute, destinato allo studio dell'“energia orgonica”. La stampa scatenò una campagna contro di lui accusandolo di pornografia; fu denunciato nel 1954 dalla Federal Food and Drug Administration per i suoi esperimenti e condannato nel 1956 alla reclusione e alla distruzione del materiale prodotto dall'Orgone Institute e delle sue opere. Morì nel penitenziario di Lewisburg in condizioni psichiche precarie. Partito da posizioni freudiane, Reich se ne distaccò progressivamente individuando la genesi delle nevrosi fondamentalmente nella repressione sessuale imposta all'individuo nella società autoritaria di tipo fascista, stabilendo così un'effettiva reciprocità fra repressione sessuale e oppressione sociale. Su questa base compì un'accurata indagine “sessuo-economica” sulle strutture sociali e sviluppò la cosiddetta teoria orgonica secondo la quale, nell'ambito di una concezione bioelettrica dei fenomeni sessuali, viene postulata l'esistenza di un'energia cosmica primordiale che si manifesta nell'orgasmo sessuale. Reich riteneva che l'energia orgonica potesse essere accumulata da apparecchiature apposite e utilizzata per la cura di malattie come il cancro e la leucemia. Furono appunto queste esasperazioni della sua teoria, priva di fondamento scientifico, a provocare la sua condanna. Fra le sue opere: Die Funktion des Orgasmus (1927; La funzione dell'orgasmo), Charakteranalyse (1933; Analisi caratteriale), Massenpsychologie des Faschismus (1933; Psicologia di massa del fascismo), The Sexual Revolution (1945; La rivoluzione sessuale) e Selected Writings - An Introduction to Orgonomy (1961; trad. it., La teoria dell'orgasmo), raccolta postuma di scritti dell'ultimo periodo.

Bibliografia

M. Cattier, La vie et l'œuvre du docteur Wilhelm Reich, Losanna, 1969; I. Ollendorf-Reich, Wilhelm Reich, Parigi, 1969; C. Sinelnikoff, L'œuvre de Wilhelm Reich, Parigi, 1970; M. Konitzer, Reich, Roma, 1992.

Media


Non sono presenti media correlati