Questo sito contribuisce alla audience di

Remer, Otto Ernst

generale tedesco (Neubrandenburg 1912-1997). Maggiore, comandante di un battaglione della guardia, fu una delle pedine sbagliate del Putsch dei militari che il 20 luglio 1944 tentò di abbattere Hitler. Ebbe l'ordine di arrestare Goebbels ma, messosi in contatto telefonico con Hitler e resosi conto che questi era vivo, assunse l'incarico di iniziare la repressione contro i “traditori”. Fu nominato all'istante colonnello e poi generale. Dopo la guerra, tra il 1949 e il 1951, militò in formazioni neonaziste. Arrestato, fuggì all'estero. Rientrò in Germania, in seguito a un'amnistia, nel 1954.

Media


Non sono presenti media correlati