Questo sito contribuisce alla audience di

Rodríguez Galván, Ignacio

poeta, narratore e autore drammatico messicano (Tizayuca 1816-L'Avana 1842). Autodidatta, afflitto dalla miseria e dalle sofferenze, poetò nei modi romantici, esprimendo sentimenti sinceri in versi spesso sciatti anche quando tentò un poema ambizioso, La profecía de Guatimoc, definito con troppa indulgenza da Menéndez Pelayo “il capolavoro del romanticismo messicano”. Nel teatro trattò specialmente argomenti, storici o inventati, relativi all'epoca coloniale (La capilla, Muñoz visitador de México, El privado del Virrey). Scrisse anche racconti storici (La hija del Oidor, Manolito Pisaverde, La procesión) e di costume (Tras un mal nos vienen ciento), non del tutto spregevoli.

Media


Non sono presenti media correlati