Questo sito contribuisce alla audience di

Roos, Jørgen

cineasta danese (Gilleleje 1922-1998). Operatore per il fratello Karl (1914-1951) che si occupava di documentarismo educativo e sociale, e per alcuni cortometraggi di C. Th. Dreyer tra cui il celebre Hanno preso il battello (1948), Roos affermò in brevi film sperimentali e d'avanguardia (La fuga, 1942; Rifiuto definitivo d'un bacio, 1947; Orizzonti mangiati, 1950), talvolta girati in collaborazione con pittori (A. Mertz, W. Freddie), una forte vena surrealista e un humour sardonico personalissimo. Maestro di intensità visiva e di tensione dinamica, coinvolge lo spettatore anche nei suoi documentari, dai profili di scrittori ai ritratti di città, tra cui sono famosi in particolare quelli sulla Groenlandia.

Media


Non sono presenti media correlati