Questo sito contribuisce alla audience di

Rosèllo

comune in provincia di Chieti (87 km), 920 m s.m., 19,29 km², 342 ab. (rosellani), patrono: san Bartolomeo (7-9 settembre).

Centro situato sulle pendici meridionali del colle San Matteo, nella valle del fiume Sangro. Di origine medievale, fu possesso delle famiglie Del Gesso e De Bernardi, prima di passare nel sec. XVI a Giulio Caracciolo, dal quale derivò il nome della frazione di Giuliopoli. Del periodo medievale resta l'antica torre nella parte alta del paese. Nei dintorni è la riserva naturale di Abetina di Rosello, dove cresce l'abete bianco, tipico delle Alpi e raro sugli Appennini.§ L'agricoltura produce cereali, patate, uva da vino e foraggi; è praticato l'allevamento bovino e ovino. Altre risorse provengono dal turismo estivo.

Media


Non sono presenti media correlati