Questo sito contribuisce alla audience di

Sòli, Giusèppe Marìa

architetto e pittore italiano (Vignola, Modena, 1745-Modena 1823). Dopo gli studi presso l'Accademia Clementina di Bologna, soggiornò a Roma (1770-83) dove si dedicò alla pittura alla maniera di P. Batoni. Nel 1786 divenne architetto alla corte modenese, per la quale, con gusto neoclassico, ampliò il Palazzo Ducale, costruì l'ospedale di Cento e il Palazzo Bellucci di Vignola. La sua opera più nota, che non mancò peraltro di suscitare molte polemiche, sono le Procuratie Novissime o “ala napoleonica”, in piazza S. Marco a Venezia, costruite nel 1810, sormontate da un alto attico decorato con statue di imperatori romani.

Media


Non sono presenti media correlati