Questo sito contribuisce alla audience di

Sainville, Léonard

romanziere martinicano di lingua francese (Lorrain, Martinica, 1910-1977). Dopo un'infanzia disagiata, si recò, nel 1931, a Parigi per compiervi gli studi e, laureatosi in lettere, partecipò alla Resistenza. Professore di lettere a Parigi, quindi incaricato di ricerche nel Senegal, militante in organizzazioni di estrema sinistra, è scrittore impegnato, storico, saggista e biografo (Victor Soelcher, 1950), autore di un libro di viaggi e di vari romanzi, fra cui il più noto è Dominique, nègre esclave (1951), premio Antille 1952. La sua opera più importante è però un'antologia di narratori neri, pubblicata nel 1968.

Collegamenti