Questo sito contribuisce alla audience di

Salandra

comune in provincia di Matera (61 km), 552 m s.m., 77,11 km², 3109 ab. (salandresi), patrono: san Rocco (16 agosto).

Centro situato nella valle del torrente Salandrella. Di incerta origine (è forse l'antica Alicandro), è ricordato con certezza in epoca normanna. Ebbe numerosi feudatari tra i quali si ricordano i Sangineto (1309), i Sanseverino (fino al 1517), i Caracciolo e i Revertera (1542-1805). Fu danneggiato dal terremoto del 1980.§ Nel paese sono la chiesa di Sant'Antonio, a navata unica, che conserva all'interno un altare secentesco, una cantoria con organo e un polittico del Cinquecento; altri monumenti sono i ruderi del castello (sec. XII) e il convento della Riforma (sec. XVII). A qualche chilometro dal paese, sull'area di un tempio pagano e di un antico centro greco, sorge la Cappella della Madonna del Monte, meta di pellegrinaggi.§ L'agricoltura produce cereali, olive, ortaggi e frutta; è diffuso l'allevamento (caprini, suini, bovini). L'industria opera nei settori estrattivo (metano), alimentare (oleifici), dell'abbigliamento e della lavorazione del legno.

Media


Non sono presenti media correlati