Questo sito contribuisce alla audience di

Salynskij, Afanasij Dmitrevič

autore teatrale russo (Smolensk 1920). Dopo aver esordito col dramma Fratelli (1947) sulla vita dei minatori negli Urali, celebrò nei drammi successivi, Il pane e le rose (1957), Storia di una tamburina (1958) e I sassolini sul palmo della mano (1965), l'eroismo del popolo russo negli Altai e negli Urali. Alla vita quotidiana dell'uomo russo sono dedicate le sue commedie, tra cui: Bugia per una ristretta cerchia (1963), Le conversazioni degli uomini (1969), Maria (1969), Baci (1985) e La salvezza (1985).

Media


Non sono presenti media correlati