Questo sito contribuisce alla audience di

San Donato di Ninèa

comune in provincia di Cosenza (72 km), 800 m s.m., 81,61 km², 1778 ab. (sandonatesi), patrono: san Donato (7 agosto).

Centro situato nell'alto bacino del fiume Esaro; è compreso nel Parco Nazionale del Pollino. Di origini incerte, forse preromane, se ne hanno notizie dal sec. XIII. Fu infeudato a vari signori fra cui i Bisignano, i Sanseverino e ultimi i Campolongo (1780-1806).§ La chiesa della Santissima Trinità, o del Casale, costruita nel sec. XVII, conserva all'interno opere d'arte coeve; quella della Motta (secc. X-XI), in stile romanico (il campanile è nello stesso stile con influenze svevo-normanne), custodisce un dipinto raffigurante la Vergine Assunta di scuola meridionale del sec. XVII. § L'agricoltura produce cereali, frutta e olive ed è affiancata dall'allevamento di bovini, ovini e suini. Sono presenti piccole industrie che producono manufatti in cuoio e vimini e laboratori artigiani specializzati nel settore conserviero e nella lavorazione del legno.

Media


Non sono presenti media correlati