Questo sito contribuisce alla audience di

San Lorenzèllo

comune in provincia di Benevento (40 km), 250 m s.m., 13,88 km², 2350 ab. (laurentini), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro posto nel settore sudorientale del Matese, nel cui parco regionale è compreso. Sorto forse attorno a una chiesa dedicata a San Lorenzo, è ricordato nei documenti feudali come casale di Cerreto. Nel Settecento vi si affermò l'arte della ceramica, con Nicola Giustiniani, fondatore di una scuola, la cui produzione avrebbe rivaleggiato con quella di Capodimonte, e che ispira ancora i ceramisti locali. Fu quasi distrutto dai terremoti del 1688 e del 1805.§ La neoclassica parrocchiale del Carmine è il rifacimento di un edificio del sec. XVI. La chiesa della Madonna degli Angeli ha un campanile con cuspide a piastrelle maiolicate. La Congrega di Maria Santissima della Sanità conserva un bel pavimento con fregio a grottesche in ceramica di Cerreto (sec. XVIII).§ L'economia si basa sull'agricoltura (uva da vino, olive, cereali e foraggi), sull'allevamento, sulla raccolta di piante aromatiche e medicinali del sottobosco (pineta del monte Erbano), sull'industria tessile ed enologica (solopaca DOC) e sull'artigianato della ceramica.

Media


Non sono presenti media correlati