Questo sito contribuisce alla audience di

San Pièro Patti

comune in provincia di Messina (93 km), 448 m s.m., 41,63 km², 3511 ab. (sampietrini), patrono: san Biagio (prima domenica di ottobre).

Centro situato sul versante settentrionale dei monti Nebrodi. Di origine anteriore alla conquista araba, fu feudo dei Manna dal 1320 alla metà del sec. XVIII, quando passò ai Corvino. § L'impianto urbano conserva tracce dell'antico insediamento arabo. La chiesa di Santa Maria (sec. XVI, rimaneggiata) ha campanile e monumentale portale barocchi, e all'interno un bel soffitto ligneo. La chiesa madre conserva notevoli statue della scuola dei Gagini. La bella fontana del Tocco è della seconda metà del Cinquecento. Tardocinquecentesca è anche la chiesa del Carmine, che conseva al suo interno notevoli affreschi ed è affiancata dal convento dei Carmelitani Calzati. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, uva, olive, nocciole e noci), sullo sfruttamento dei boschi (castagne) e sull'allevamento (bovini, ovini e suini).