Questo sito contribuisce alla audience di

San Piètro a Màida

comune in provincia di Catanzaro (50 km), 355 m s.m., 16,35 km², 4282 ab. (sampietresi), patrono: san Nicola di Bari (6 dicembre).

Centro del versante tirrenico delle Serre, situato su un pendio alle falde nodoccidentali del monte Contessa. Sorto nel sec. XVI su un villaggio di bonifica, fu casale di Maida, feudo dei Caracciolo di Nicastro, dei Di Palma, dei Carafa di Nocera, ancora dei Caracciolo, dei Loffredo e, infine, dei Ruffo di Bagnara. Il paese fu gravemente danneggiato dal terremoto del 1783.La parrocchiale di San Nicola di Bari, originaria del Seicento ma più volte rimaneggiata, presenta un'imponente facciata in stile neogotico.§ L'agricoltura produce ortaggi, olive e uva; è molto diffuso l'allevamento bovino e ovino. Sono attivi frantoi e aziende per la vinificazione (lamezia DOC). L'industria opera nei settori edile, dei materiali per l'edilizia, dell'abbigliamento, dei fuochi d'artificio e della lavorazione delle materie plastiche, del legno (mobili) e del ferro.

Media


Non sono presenti media correlati