Questo sito contribuisce alla audience di

San Piètro in Guarano

comune in provincia di Cosenza (30 km), 625 m s.m., 48,08 km², 3712 ab. (sampietresi), patrono: san Pietro Martire (29 giugno).

Centro situato sul versante orientale del Vallo del Crati. Noto nel sec. XIII con il nome di Guaranum, ebbe un notevole incremento a partire dal sec. X per l'arrivo di profughi cosentini in seguito alle invasioni saracene. Dal 1644 al 1647 fu soggetto al dominio del Granducato di Toscana. § La parrocchiale di Santa Maria in Gerusalemme, di linee rinascimentali, conserva un altare barocco (sec. XVIII) proveniente dal duomo di Cosenza e un crocifisso ligneo (sec. XVI). La chiesa di San Pietro ha un soffitto ligneo a cassettoni di stile barocco e un portale in pietra del 1605. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, ortaggi, olive e frumento), sull'allevamento (suini, ovini, bovini) e sulla raccolta e lavorazione delle castagne. Un'importante risorsa è rappresentata anche dal turismo.