Questo sito contribuisce alla audience di

Sarment, Jean

pseudonimo dell'autore e attore teatrale francese J. Bellemère (Nantes 1897-1976). Esordì come attore e fu interprete e anche regista di parecchie sue opere. Rappresentante di una vena neoromantica che ricordava molto da vicino A. de Musset, riversò la propria sensibilità, amarezza e ironia in La couronne de carton (1920; La corona di cartone), Le pêcheur d'ombres (1921; Il pescatore d'ombre), Les plus beaux yeux du monde (1925; I più begli occhi del mondo). Successivamente si accostò ai modi del teatro del boulevard. Pubblicò anche volumi di versi e romanzi.

Media


Non sono presenti media correlati