Questo sito contribuisce alla audience di

Savòia, Tommaso II di-

conte di Fiandra e di Hainault (? 1199-Aosta 1259). Figlio cadetto di Tommaso I, divenne conte di Fiandra e di Hainault in seguito al matrimonio con Giovanna di Fiandra. Destinato alla carriera ecclesiastica, abbandonò la prelatura, intraprendendo con successo la carriera delle armi. Nella divisione dei beni (1234) ricevette le terre piemontesi e divenne vicario del primogenito Amedeo IV, di cui fu dichiarato erede (1240). Dopo un soggiorno presso i re di Francia e d'Inghilterra, rimasto vedovo, ritornò in Italia (1244). Ottenne il vicariato imperiale per il Piemonte e la Lombardia da Federico II e fece da intermediario nelle sue contese con Innocenzo IV, ottenendo in dono Torino, Ivrea e il Canavese. Non poté però occuparle per l'ostilità dei vescovi e delle popolazioni. Nel tentativo di domare Asti, nel 1255, fu sconfitto e fatto prigioniero. Venne liberato nel 1257 in cambio della rinuncia ai suoi diritti. Morì mentre raccoglieva aiuti per la rivincita.