Questo sito contribuisce alla audience di

Tommaso I (conte di Savoia)

conte di Savoia (1178-1233). Succedette (1189) ancora minorenne al padre Umberto III. Ottenne dall'imperatore Enrico VI la revoca dei privilegi concessi al vescovo di Torino, in modo che il feudo, già di Adelaide, ritornasse ai Savoia, ma incontrò l'ostinata resistenza del vescovo e dei cittadini, tanto che quando morì era in corso un assedio alla città. Parteggiò per gli imperatori e ottenne da Federico II il vicariato imperiale per il Piemonte e la Lombardia (1225): questo contribuì a consolidare il suo potere. Di là dalle Alpi estese il dominio al Vaud e a Chambéry. Alla morte divise lo Stato tra i figli Amedeo IV, Tommaso II e Aimone.

Media


Non sono presenti media correlati